オペラ作曲家別索引

オペラ対訳完成

その他対訳完成

対訳一部完成

このサイトについて

アクセス数

  • 今日  -
  • 昨日  -
  • 累計  -

翻訳エンジン


bose_soundlink_color_ii



RICCARDO
Cavalier, ti colse il Dio
Punitor de' tradimenti.

GIORGIO, DONNE
Tu qui, o Arturo? Qual destin rio
A tal spiaggia te guidò!

SOLDATI
Pera ucciso fra tormenti
Chi tradiva patria e onor!

ELVIRA
Credi, o Arturo, ella non t'ama;
Sol felice io ti farò, sì.

SOLDATI
Talbo Arturo, la patria e Dio
Te alla morte condannò!

GIORGIO, DONNE
Che orror!

ELVIRA
Morte!

Alla parola "Morte" vedesi che Elvira cangia di aspetto, ed ogni suo moto ed atto palesa che questo avvenimento produsse una commozione nel suo cervello ed un totale cangiamento intelletuale.

RICCARDO, GIORGIO, DONNE
Ah! quel terror!

SOLDATI
Dio raggiunge i traditor.

ELVIRA
Che ascoltai?

CASTELLANI, CASTELLANE
Si tramutò!
Si fè smorta avvampò!

ARTURO
Credeasi, misera!
Da me tradita,
Traea sua vita
In tal martir!
Or sfido i fulmini,
Disprezzo il fato,
Se teco allato
Potrò morir!

ELVIRA
Qual mai funerea
Voce funesta
Mi scuote e desta
Dal mio martir!
Se fui sì barbara
Nel trarlo a morte
M'avrà consorte
Nel suo morir!

GIORGIO
Qual suon funereo
Feral rimbomba
Nel sen mi piomba,
M'agghiaccia il cor!
Non ha più lagrime
Il mio dolor.

ALCUNI SOLDATI
Quel suon funereo,
Ch'apre una tomba,
Cupo rimbomba,
Mi piomba al cor.
E Dio terribile
In sua vendetta
Gli empi saetta
Con rigor.

ALTRI SOLDATI
Quel suon funereo,
Ch'apre una tomba,
Cupo rimbomba,
Mi piomba al cor.
E Dio lo vuol
Senza pietà!

RICCARDO
Quel suon funereo
Ch'apre una tomba
Al cor mi piomba,
Lor sorte orribil
Mi piomba al cor.
Ah, pietà.

DONNE
Quel suon funereo
Di tromba ci piomba al cor.
Pur fra le lagrime
Speme ci affida,
Sì, che Dio
Ci arrida con pietà.

ARTURO
Traea sua vita
In tal martir!
Ah! sì, disprezzo il fato,
Se teco allato
Potrò morir!

I soldati, impazienti, si rivolgono a Giorgio ed a Riccardo, e diconon loro sottovoce.

SOLDATI
Che s'aspetta?
Alla vendetta!

ELVIRA
s'avvicina ad Arturo
Arturo!

ARTURO
Elvira, Elvira!

RICCARDO, GIORGIO, DONNE
Sol ferocia or parla in vol!

SOLDATI
Dio comanda a' figli suoi
Che giustizia ormai si renda
Cada alfin l'ultrice spada
Sovra il capo al traditor!

ELVIRA
lo abbraccia
Artur! Artur, tu vivi ancor!

RICCARDO, GIORGIO, DONNE
La pietade Iddio v'apprenda!

ARTURO
Teco io sono.

ELVIRA
piangendo
Il tuo perdono!
Per me a morte, o Arturo mio!

ARTURO
Ah un amplesso!

ELVIRA
Sì, mio bene.

ARTURO
Ah, un addio!

ELVIRA
Un addio!

ARTURO
Arrestatevi, scostate,
Crudeli, crudeli!
Ella è tremante,
Ella è spirante,
Anime perfide,
Sorde a pietà.
Un solo istante,
Ah, l'ira frenate
Poi vi straziate
Di crudeltà.

RICCARDO, GIORGIO
Cessate, cessate un istante,
Un istante per pietà!
Deh! cessate!

SOLDATI
Vendetta s'affretta, Dio lo vuole,
Non si tardi!

DONNE
Deh cessate per pietà,
Un istante, deh, cessate!

Odesi un suono di corni da caccia.

CASTELLANI, CASTELLANE
Suon d'araldi?
Un messaggio?

ARTURO, RICCARDO, GIORGIO
Che sarà?

SOLDATI
Esploriam.

Fanno un movimento per sortire, ma s'arrestano vedendo entrare un messaggero che reca delle lettere. Riccardo e Giorgio le leggono.

GIORGIO
Esultate!

RICCARDO
Esultate!

GIORGIO
Già Stuardi vinti sono …

RICCARDO
I cattivi han già perdono …

GIORGIO, RICCARDO
L'Anglia terra ha libertà!

CASTELLANI, CASTELLANE
L'Anglia terra ha libertà.
A Cromvello eterna gloria!
La vittoria il guiderà.
Siam liete, alme amorose
Qual già foste un dì dolente
Lunghi dì per voi ridenti
Quest'istante segnerà.

ARTURO
Ah! mia Elvira!

ELVIRA
Oh! contento!

Ah! sento, o mio bell'angelo,
Che poco intera è un'anima
Ad esaltar nel giubilo
Che amor ci donerà.
Benedite le lacrime,
L'ansia, i sospiri,
I gemiti; vaneggerò nel palpito
Di tanta cara voluttà!

RICCARDO, GIORGIO, CASTELLANI, CASTELLANE
Sì, sì, l'amor coronerà di giubilo
Gli spasimi di tanta fedeltà.
Amor pietoso e tenero
Coronerà di giubilo
L'ansia, i sospiri, i palpiti
Di tanta fedeltà.
RICCARDO
Cavalier, ti colse il Dio
Punitor de' tradimenti.

GIORGIO, DONNE
Tu qui, o Arturo? Qual destin rio
A tal spiaggia te guidò!

SOLDATI
Pera ucciso fra tormenti
Chi tradiva patria e onor!

ELVIRA
Credi, o Arturo, ella non t'ama;
Sol felice io ti farò, sì.

SOLDATI
Talbo Arturo, la patria e Dio
Te alla morte condannò!

GIORGIO, DONNE
Che orror!

ELVIRA
Morte!

Alla parola "Morte" vedesi che Elvira cangia di aspetto, ed ogni suo moto ed atto palesa che questo avvenimento produsse una commozione nel suo cervello ed un totale cangiamento intelletuale.

RICCARDO, GIORGIO, DONNE
Ah! quel terror!

SOLDATI
Dio raggiunge i traditor.

ELVIRA
Che ascoltai?

CASTELLANI, CASTELLANE
Si tramutò!
Si fè smorta avvampò!

ARTURO
Credeasi, misera!
Da me tradita,
Traea sua vita
In tal martir!
Or sfido i fulmini,
Disprezzo il fato,
Se teco allato
Potrò morir!

ELVIRA
Qual mai funerea
Voce funesta
Mi scuote e desta
Dal mio martir!
Se fui sì barbara
Nel trarlo a morte
M'avrà consorte
Nel suo morir!

GIORGIO
Qual suon funereo
Feral rimbomba
Nel sen mi piomba,
M'agghiaccia il cor!
Non ha più lagrime
Il mio dolor.

ALCUNI SOLDATI
Quel suon funereo,
Ch'apre una tomba,
Cupo rimbomba,
Mi piomba al cor.
E Dio terribile
In sua vendetta
Gli empi saetta
Con rigor.

ALTRI SOLDATI
Quel suon funereo,
Ch'apre una tomba,
Cupo rimbomba,
Mi piomba al cor.
E Dio lo vuol
Senza pietà!

RICCARDO
Quel suon funereo
Ch'apre una tomba
Al cor mi piomba,
Lor sorte orribil
Mi piomba al cor.
Ah, pietà.

DONNE
Quel suon funereo
Di tromba ci piomba al cor.
Pur fra le lagrime
Speme ci affida,
Sì, che Dio
Ci arrida con pietà.

ARTURO
Traea sua vita
In tal martir!
Ah! sì, disprezzo il fato,
Se teco allato
Potrò morir!

I soldati, impazienti, si rivolgono a Giorgio ed a Riccardo, e diconon loro sottovoce.

SOLDATI
Che s'aspetta?
Alla vendetta!

ELVIRA
s'avvicina ad Arturo
Arturo!

ARTURO
Elvira, Elvira!

RICCARDO, GIORGIO, DONNE
Sol ferocia or parla in vol!

SOLDATI
Dio comanda a' figli suoi
Che giustizia ormai si renda
Cada alfin l'ultrice spada
Sovra il capo al traditor!

ELVIRA
lo abbraccia
Artur! Artur, tu vivi ancor!

RICCARDO, GIORGIO, DONNE
La pietade Iddio v'apprenda!

ARTURO
Teco io sono.

ELVIRA
piangendo
Il tuo perdono!
Per me a morte, o Arturo mio!

ARTURO
Ah un amplesso!

ELVIRA
Sì, mio bene.

ARTURO
Ah, un addio!

ELVIRA
Un addio!

ARTURO
Arrestatevi, scostate,
Crudeli, crudeli!
Ella è tremante,
Ella è spirante,
Anime perfide,
Sorde a pietà.
Un solo istante,
Ah, l'ira frenate
Poi vi straziate
Di crudeltà.

RICCARDO, GIORGIO
Cessate, cessate un istante,
Un istante per pietà!
Deh! cessate!

SOLDATI
Vendetta s'affretta, Dio lo vuole,
Non si tardi!

DONNE
Deh cessate per pietà,
Un istante, deh, cessate!

Odesi un suono di corni da caccia.

CASTELLANI, CASTELLANE
Suon d'araldi?
Un messaggio?

ARTURO, RICCARDO, GIORGIO
Che sarà?

SOLDATI
Esploriam.

Fanno un movimento per sortire, ma s'arrestano vedendo entrare un messaggero che reca delle lettere. Riccardo e Giorgio le leggono.

GIORGIO
Esultate!

RICCARDO
Esultate!

GIORGIO
Già Stuardi vinti sono …

RICCARDO
I cattivi han già perdono …

GIORGIO, RICCARDO
L'Anglia terra ha libertà!

CASTELLANI, CASTELLANE
L'Anglia terra ha libertà.
A Cromvello eterna gloria!
La vittoria il guiderà.
Siam liete, alme amorose
Qual già foste un dì dolente
Lunghi dì per voi ridenti
Quest'istante segnerà.

ARTURO
Ah! mia Elvira!

ELVIRA
Oh! contento!

Ah! sento, o mio bell'angelo,
Che poco intera è un'anima
Ad esaltar nel giubilo
Che amor ci donerà.
Benedite le lacrime,
L'ansia, i sospiri,
I gemiti; vaneggerò nel palpito
Di tanta cara voluttà!

RICCARDO, GIORGIO, CASTELLANI, CASTELLANE
Sì, sì, l'amor coronerà di giubilo
Gli spasimi di tanta fedeltà.
Amor pietoso e tenero
Coronerà di giubilo
L'ansia, i sospiri, i palpiti
Di tanta fedeltà.



|新しいページ|検索|ページ一覧|RSS|@ウィキご利用ガイド | 管理者にお問合せ
|ログイン|