オペラ作曲家別索引

オペラ対訳完成

その他対訳完成

このサイトについて

アクセス数

  • 今日  -
  • 昨日  -
  • 累計  -

翻訳エンジン


bose_soundlink_color_ii




ATTO SECONDO
Interno della casetta di Butterfly

Si alzo il sipario. Le pareti sono chiuse lasciando la camera in una semioscurità. Suzuki prega, raggomitolata davanti all'immagine di Budda: suona di quando in quando la campanella delle preghiere. Butterfly è stesa a terra, appoggiando la testa nelle palme delle mani.

SUZUKI
pregando
E Izagi ed Izanami, Sarundasico e Kami...
interrompendosi
Oh! la mia testa!
suona la campanella per richiamare l'attenzione degli Dei
E tu Ten-Sjoodaj!
con voce di pianto, guardando Butterfly
fate che Butterfly non pianga più,
mai più, mai più!

BUTTERFLY
senza muoversi
Pigri ed obesi son gli Dei giapponesi.
L'americano Iddio son persuasa
ben più presto risponde a chi l'imlori.
Ma temo ch'egli ignori
che noi stiam qui di casa.
rimane pensierosa

Suzuki si alza, apre la parete del fondo verso il giardino.

BUTTERFLY
Suzuki, è lungi la miseria?
Suzuki va ad un piccolo mobile ed apre un cassetto cercando delle monete.

SUZUKI
va presso Butterfly mostrandole poche monete
Questo è l'ultimo fondo.

BUTTERFLY
Questo? Oh! troppe spese!
ripone il danaro nel piccolo mobile e lo chiude

SUZUKI
sospirando
S'egli non torna e presto,
siamo male in arnese.

BUTTERFLY
decisa, alzandosi
Ma torna.

SUZUKI
crollando la testa
Tornerà!

BUTTERFLY
indispettita, avvicinandosi a Suzuki
Perché dispone
che il Console provveda alla pigione,
rispondi su!

Suzuki tace

BUTTERFLY
sempre insistendo
Perché con tante cure
la casa rifornì di serrature,
s'ei non volessi ritornar mai più?

SUZUKI
Non lo so.

BUTTERFLY
un poco irritata e meravigliata di tanta ignoranza
Non lo sai?
ritornando calma e con fiducioso orgoglio
Io te lo dico.
Per tener ben fuori le zanzare, i parenti
ed i dolori, e dentro,
con gelosa custodia, la sua sposa,
la sua sposa che son io: Butterfly.

SUZUKI
poco convinta
Mai non s'è udito
di straniero marito
che sia tornato al suo nido.

BUTTERFLY
furibonda afferra Suzuki
Ah! Taci! o t'uccido.
insistendo nel persuadere Suzuki
Quell'ultima mattina:
tornerete, signor? gli domandai.
Egli, col cuore grosso,
per celarmi la pena...
sorridendo rispose:
O Butterfly, piccina mogliettina,
tornerò colle rose alla stagion serena
quando fa la nidiata il petti rosso.
calma e convinta si sdraia per terra
Tornerà.

SUZUKI
con incredulità
Speriam.

BUTTERFLY
insistendo
Dillo con me: Tornerà.

SUZUKI
per compiacerla ripete, ma con dolore
Tornerà...
scoppia in pianto

BUTTERFLY
驚いたわ
泣いているの?なぜ?なぜ?
ああ、信じていないのね
安心して、笑って
お聞き
fa la scena come s realmente vi assistesse e si avvicina poco a poco allo shosi del fondo
ある晴れた日に、見るでしょう
ひとすじの煙が昇るのを
水平線の彼方に
やがて船が来ます
その白い船は
港に入り
礼砲を鳴らします
わかる?彼が帰って来るの
でも私は迎えには行きません
丘の端で待ちます
ずっと待ちます,つらくありません
長く待つのは
町の人込みから
小さな点のような男の人がひとり
丘を上がってきます
誰?誰?
ここへ来て
何を言うの?何を言うの?
その人は遠くから蝶々さんて呼ぶわ
わたしは答えずに
隠れています
ふざけてでもあり...
久しぶりに会った喜びで死なないため
彼はちょっと心配になって呼ぶわ
呼ぶわ、「可愛いひと
ビジョザクラの香さん」
最後に会ったときに呼んでくれた名前で
(鈴木に)
きっとこうなるわ, 約束します
だから、泣くのはおよし
心から信じて、わたしは彼を待ちます

Butterfly e Suzuki si abbracciano commosse.
Butterfly congeda Suzuki, che esce dall'uscio di sinistra, e la segue mestamente collo sguardo.
Nel giardino compariono Goro e Sharpless. Goro guarda entro la camera, scorge Butterfly e dice a Sharpless che lo segue:

GORO
C'è. Entrate.
Goro sparisce nel giardino.

SHARPLESS
affacciandosi, bussa discretament contro la parete del fondo
Chiedo scusa...
Sharpless scorge Butterfly la quale udendo entrare qualcuno si è mossa.
Madama Butterfly...

BUTTERFLY
senza volgersi, ma correggendo
Madama Pinkerton. Prego.
si volge e riconoscendo il Console batte le mani per allegrezza
Oh!

Suzuki entra premurosamente e preparea un tavolino coll'occorrente per fumare.

BUTTERFLY
allegramente
Il mio signor Console, signor Console.

SHARPLESS
sorpreso
Mi ravvisate?

BUTTERFLY
facendo gli onori di casa
Benvenuto in casa americana.

SHARPLESS
Grazie.

Butterfly, invita il Console a sedere presso il tavolino: Sharpless si lascia cadere grottescamente su di un cuscino: Butterfly si siede dall'altra parte e sorride maliziosamente dietro il ventaglio vedendo l'imbarazzo del Console; poi con molta grazia gli chiede:

BUTTERFLY
Avi, antenati tutti bene?

SHARPLESS
ringrazia sorridendo
Ma spero.

BUTTERFLY
fa cenno a Suzuki di preparare la pipa
Fumate?

SHARPLESS
Grazie.
desideroso di spiegare lo scopo per cui è venuto, cava una lettera di tasca
Ho qui...

BUTTERFLY
interrompendolo, senza accorgersi della lettera
Signore, io vedo il cielo azzurro.
dopo aver tirata una boccata dalla pipa che Suzuki ha preparata, l'offre al Console.

SHARPLESS
rifiutando
Grazie...
tentando ancora di riprendere il discorso
Ho...

BUTTERFLY
depone la pipa sul tavolino e assai premurosa dice:
Preferite forse le sigarette americane?
ne offre

SHARPLESS
un po' seccato ne prende una
Grazie.
e tenta continuare il discorso
Ho da mostrarvi...
si alza

BUTTERFLY
porge a Sharpless un fiammifero acceso
A voi.

SHARPLESS
accende la sigaretta, ma poi la depone subito e presentando la lettera si siede sullo sgabello
Mi scrisse Benjamin Franklin Pinkerton.

BUTTERFLY
con grande premura
Davvero! È in salute?

SHARPLESS
Perfetta.

BUTTERFLY
alzandosi con grande letizia
Io son la donna più lieta del Giappone.
Suzuki è in faccende per preparare il thè.
Potrei farvi una domanda?

SHARPLESS
Certo.

BUTTERFLY
torna a sedere
Quando fanno il lor nido in America i pettirossi?

SHARPLESS
stupito
Come dite?

BUTTERFLY
Sì, prima o dopo di qui?

SHARPLESS
Ma perché?

Goro che si aggira nel giardino, si avvicina alla terrazza e ascolta, non visto, quanto dice Butterfly.

BUTTERFLY
Mio marito m'ha promesso,
di ritornar nella stagion beata
che il pettirosso rifà la nidiata.
Qui l'ha rifatta per ben tre volte
ma uò darsi che di là
usi nidiar men spesso.

Goro s'affaccia e fa una risata

BUTTERFLY
volgendosi
Chi ride
vedendo Goro
Oh, c'è il nakodo!
piano a Sharpless
Un uom cattivo.

GORO
avanzandosi e inchinandosi ossequioso
Godo...

BUTTERFLY
a Goro che s'inchina di nuovo e si allontana nel giardino
Zitto!
a Sharpless
Egli osò... No...
cambiando idea
prima rispondete alla dimanda mia.

SHARPLESS
imbarazzato
Mi rincresce, ma ignoro...
Non ho studiato ornitologia,

BUTTERFLY
Orni...

SHARPLESS
…tologia.

BUTTERFLY
Non lo sapete insomma.

SHARPLESS
ritenta di tornare in argomento
No. Dicevamo...

BUTTERFLY
lo interrompe, seguendo la sua idea
Ah, sì. Goro, appena B.F. Pinkerton
fu in mare mi venne ad assediare
con ciarle e con presenti per ridarmi
ora questo, or quel marito.
Or promette tesori per uno scimunito...

GORO
intervenendo per giustificarsi, entra nella stanza e si rivolge a Sharpless
Il ricco Yamadori
Ella è povera in canna.
I suoi parenti l'han tutti rinnegata.
al di là della terrazza si vede giungere il Principe Yamadori in un palanchino, attorniato dai servi

BUTTERFLY
vede Yamadori e lo indica a Sharpless sorridendo
Eccolo, attenti!

Yamadori, accolto da Goro genuflesso, scende dai palanchino, saluta il Console e Butterfly, che si è avvicinata alla parete del fondo; Yamadori si siede sulla terrazza rivolto rispettosamente verso Butterfly la quale s'inginocchia nella stanza.

BUTTERFLY
a Yamadori
Yamadori, ancor le pene dell'amor non v'han deluso?
Vi tagliate ancor le vene se il mio bacio vi ricuso?

YAMADORI
Tra le cose più moleste
è l'inutil sospirar.

BUTTERFLY
con graziosa malizia
Tante mogli omai toglieste,
vi doveste abituar.

YAMADORI
L'ho sposate tutto quante
e il divorzio mi francò.

BUTTERFLY
Obbligata.

YAMADORI
A voi però giurerei fede costante.

SHARPLESS
sospirando, rimette in tasca la lettera
Il messaggio, ho gran paura,
a trasmetter non riesco.

GORO
con enfasi, indicando Yamadori
Ville, servi, oro,
ad Omara un palazzo principesco.

BUTTERFLY
con serietà
Già legata è la mia fede...

GORO e YAMADORI
a Sharpless
Maritata ancor si crede.

BUTTERFLY
alzando di scatto
Non mi credo, sono, sono!

GORO
Ma la legge...

BUTTERFLY
Io non la so.

GORO
...per la moglie, l'abbandono al divorzio equiparò

BUTTERFLY
La legge giapponese
non già del mio paese.

GORO
Quale?

BUTTERFLY
Gli Stati Uniti

SHARPLESS
fra sè
Oh, l'infelice!

BUTTERFLY
nervosissima, accalorandosi
Si sa che aprir la porta
e la moglie cacciar per la più corta
qui divorziar si dice.
Ma in America questo non si può
a Sharpless
Vero?

SHARPLESS
imbarazzato
Vero... Però...

BUTTERFLY
lo interrompe rivolgendosi a Yamadori ed a Goro trionfante
Là un bravo giudice serio, impettito
dice al marito:
"Lei vuol andarsene? Sentiam perché"
"Sono seccato del coniugato!"
E il magistrato:
comicamente
"Ah, mascalzone, presto in prigione!"
per troncare il discorso ordina a Suzuki
Suzuki, il thè.
Butterfly va presso Suzuki che à già preparato il thè, e lo versa nelle tazze.

YAMADORI
sottovoce a Sharpless
Udiste?

SHARPLESS
sottovoce
Mi rattrista una sì piena cecità

GORO
sottovoce a Sharpless e Yamadori
Segnalata è già la nave di Pinkerton.

YAMADORI
disperato
Quand'essa lo riveda...

SHARPLESS
sottovoce ai due
Egli non vuol mostratsi.
Io venni appunto per levarla d'inganno...
vedendo che Butterfly, seguita da Suzuki, si avvicina per offrire il thè, tronca il discorso.

BUTTERFLY
offrendo il thè a Sharpless
Vostra Grazia permette?
apre il ventaglio e dietro a questo accenna ai due, ridendo
Che persone moleste!

Yamadori s'alza per andarsene

YAMADORI
sospirando
Addio. Vi lascio il cuor
pien di cordoglio: ma spero ancor...

BUTTERFLY
Padrone.
Yamadori s'avvia per uscire, poi torna indietro presso Butterfly.

YAMADORI
Ah! se voleste...

BUTTERFLY
Il guaio è che non voglio...
ATTO SECONDO
Interno della casetta di Butterfly

Si alzo il sipario. Le pareti sono chiuse lasciando la camera in una semioscurità. Suzuki prega, raggomitolata davanti all'immagine di Budda: suona di quando in quando la campanella delle preghiere. Butterfly è stesa a terra, appoggiando la testa nelle palme delle mani.

SUZUKI
pregando
E Izagi ed Izanami, Sarundasico e Kami...
interrompendosi
Oh! la mia testa!
suona la campanella per richiamare l'attenzione degli Dei
E tu Ten-Sjoodaj!
con voce di pianto, guardando Butterfly
fate che Butterfly non pianga più,
mai più, mai più!

BUTTERFLY
senza muoversi
Pigri ed obesi son gli Dei giapponesi.
L'americano Iddio son persuasa
ben più presto risponde a chi l'imlori.
Ma temo ch'egli ignori
che noi stiam qui di casa.
rimane pensierosa

Suzuki si alza, apre la parete del fondo verso il giardino.

BUTTERFLY
Suzuki, è lungi la miseria?
Suzuki va ad un piccolo mobile ed apre un cassetto cercando delle monete.

SUZUKI
va presso Butterfly mostrandole poche monete
Questo è l'ultimo fondo.

BUTTERFLY
Questo? Oh! troppe spese!
ripone il danaro nel piccolo mobile e lo chiude

SUZUKI
sospirando
S'egli non torna e presto,
siamo male in arnese.

BUTTERFLY
decisa, alzandosi
Ma torna.

SUZUKI
crollando la testa
Tornerà!

BUTTERFLY
indispettita, avvicinandosi a Suzuki
Perché dispone
che il Console provveda alla pigione,
rispondi su!

Suzuki tace

BUTTERFLY
sempre insistendo
Perché con tante cure
la casa rifornì di serrature,
s'ei non volessi ritornar mai più?

SUZUKI
Non lo so.

BUTTERFLY
un poco irritata e meravigliata di tanta ignoranza
Non lo sai?
ritornando calma e con fiducioso orgoglio
Io te lo dico.
Per tener ben fuori le zanzare, i parenti
ed i dolori, e dentro,
con gelosa custodia, la sua sposa,
la sua sposa che son io: Butterfly.

SUZUKI
poco convinta
Mai non s'è udito
di straniero marito
che sia tornato al suo nido.

BUTTERFLY
furibonda afferra Suzuki
Ah! Taci! o t'uccido.
insistendo nel persuadere Suzuki
Quell'ultima mattina:
tornerete, signor? gli domandai.
Egli, col cuore grosso,
per celarmi la pena...
sorridendo rispose:
O Butterfly, piccina mogliettina,
tornerò colle rose alla stagion serena
quando fa la nidiata il petti rosso.
calma e convinta si sdraia per terra
Tornerà.

SUZUKI
con incredulità
Speriam.

BUTTERFLY
insistendo
Dillo con me: Tornerà.

SUZUKI
per compiacerla ripete, ma con dolore
Tornerà...
scoppia in pianto

BUTTERFLY
sorpresa
Piangi? Perché? perché?
Ah, la fede ti manca...
fiduciosa e sorridente
Senti.
fa la scena come s realmente vi assistesse e si avvicina poco a poco allo shosi del fondo
Un bel dì, vedremo
levarsi un fil di fumo
sull'estremo confin del mare.
E poi la nave appare.
Poi la nave bianca
entra nel porto,
romba il suo saluto.
Vedi? È venuto!
Io non gli scendo incontro. Io no.
Mi metto là sul ciglio del colle e aspetto,
e aspetto gran tempo e non mi pesa,
la lunga attesa.
E uscito dalla folla cittadina
un uomo, un picciol punto
s'avvia per la collina.
Chi sarà? chi sarà?
E come sarà giunto
che dirà? che dirà?
Chiamerà Butterfly dalla lontana.
Io senza dar risposta
me ne starò nascosta
un po' per celia...
e un po' per non morire al primo incontro,
ed egli alquanto in pena chiamerà,
chiamerà: iccina mogliettina
olezzo di verbena,
i nomi che mi dava al suo venire
a Suzuki
Tutto questo avverrà, te lo prometto.
Tienti la tua paura,
io consicura fede l'aspetto.

Butterfly e Suzuki si abbracciano commosse.
Butterfly congeda Suzuki, che esce dall'uscio di sinistra, e la segue mestamente collo sguardo.
Nel giardino compariono Goro e Sharpless. Goro guarda entro la camera, scorge Butterfly e dice a Sharpless che lo segue:

GORO
C'è. Entrate.
Goro sparisce nel giardino.

SHARPLESS
affacciandosi, bussa discretament contro la parete del fondo
Chiedo scusa...
Sharpless scorge Butterfly la quale udendo entrare qualcuno si è mossa.
Madama Butterfly...

BUTTERFLY
senza volgersi, ma correggendo
Madama Pinkerton. Prego.
si volge e riconoscendo il Console batte le mani per allegrezza
Oh!

Suzuki entra premurosamente e preparea un tavolino coll'occorrente per fumare.

BUTTERFLY
allegramente
Il mio signor Console, signor Console.

SHARPLESS
sorpreso
Mi ravvisate?

BUTTERFLY
facendo gli onori di casa
Benvenuto in casa americana.

SHARPLESS
Grazie.

Butterfly, invita il Console a sedere presso il tavolino: Sharpless si lascia cadere grottescamente su di un cuscino: Butterfly si siede dall'altra parte e sorride maliziosamente dietro il ventaglio vedendo l'imbarazzo del Console; poi con molta grazia gli chiede:

BUTTERFLY
Avi, antenati tutti bene?

SHARPLESS
ringrazia sorridendo
Ma spero.

BUTTERFLY
fa cenno a Suzuki di preparare la pipa
Fumate?

SHARPLESS
Grazie.
desideroso di spiegare lo scopo per cui è venuto, cava una lettera di tasca
Ho qui...

BUTTERFLY
interrompendolo, senza accorgersi della lettera
Signore, io vedo il cielo azzurro.
dopo aver tirata una boccata dalla pipa che Suzuki ha preparata, l'offre al Console.

SHARPLESS
rifiutando
Grazie...
tentando ancora di riprendere il discorso
Ho...

BUTTERFLY
depone la pipa sul tavolino e assai premurosa dice:
Preferite forse le sigarette americane?
ne offre

SHARPLESS
un po' seccato ne prende una
Grazie.
e tenta continuare il discorso
Ho da mostrarvi...
si alza

BUTTERFLY
porge a Sharpless un fiammifero acceso
A voi.

SHARPLESS
accende la sigaretta, ma poi la depone subito e presentando la lettera si siede sullo sgabello
Mi scrisse Benjamin Franklin Pinkerton.

BUTTERFLY
con grande premura
Davvero! È in salute?

SHARPLESS
Perfetta.

BUTTERFLY
alzandosi con grande letizia
Io son la donna più lieta del Giappone.
Suzuki è in faccende per preparare il thè.
Potrei farvi una domanda?

SHARPLESS
Certo.

BUTTERFLY
torna a sedere
Quando fanno il lor nido in America i pettirossi?

SHARPLESS
stupito
Come dite?

BUTTERFLY
Sì, prima o dopo di qui?

SHARPLESS
Ma perché?

Goro che si aggira nel giardino, si avvicina alla terrazza e ascolta, non visto, quanto dice Butterfly.

BUTTERFLY
Mio marito m'ha promesso,
di ritornar nella stagion beata
che il pettirosso rifà la nidiata.
Qui l'ha rifatta per ben tre volte
ma uò darsi che di là
usi nidiar men spesso.

Goro s'affaccia e fa una risata

BUTTERFLY
volgendosi
Chi ride
vedendo Goro
Oh, c'è il nakodo!
piano a Sharpless
Un uom cattivo.

GORO
avanzandosi e inchinandosi ossequioso
Godo...

BUTTERFLY
a Goro che s'inchina di nuovo e si allontana nel giardino
Zitto!
a Sharpless
Egli osò... No...
cambiando idea
prima rispondete alla dimanda mia.

SHARPLESS
imbarazzato
Mi rincresce, ma ignoro...
Non ho studiato ornitologia,

BUTTERFLY
Orni...

SHARPLESS
…tologia.

BUTTERFLY
Non lo sapete insomma.

SHARPLESS
ritenta di tornare in argomento
No. Dicevamo...

BUTTERFLY
lo interrompe, seguendo la sua idea
Ah, sì. Goro, appena B.F. Pinkerton
fu in mare mi venne ad assediare
con ciarle e con presenti per ridarmi
ora questo, or quel marito.
Or promette tesori per uno scimunito...

GORO
intervenendo per giustificarsi, entra nella stanza e si rivolge a Sharpless
Il ricco Yamadori
Ella è povera in canna.
I suoi parenti l'han tutti rinnegata.
al di là della terrazza si vede giungere il Principe Yamadori in un palanchino, attorniato dai servi

BUTTERFLY
vede Yamadori e lo indica a Sharpless sorridendo
Eccolo, attenti!

Yamadori, accolto da Goro genuflesso, scende dai palanchino, saluta il Console e Butterfly, che si è avvicinata alla parete del fondo; Yamadori si siede sulla terrazza rivolto rispettosamente verso Butterfly la quale s'inginocchia nella stanza.

BUTTERFLY
a Yamadori
Yamadori, ancor le pene dell'amor non v'han deluso?
Vi tagliate ancor le vene se il mio bacio vi ricuso?

YAMADORI
Tra le cose più moleste
è l'inutil sospirar.

BUTTERFLY
con graziosa malizia
Tante mogli omai toglieste,
vi doveste abituar.

YAMADORI
L'ho sposate tutto quante
e il divorzio mi francò.

BUTTERFLY
Obbligata.

YAMADORI
A voi però giurerei fede costante.

SHARPLESS
sospirando, rimette in tasca la lettera
Il messaggio, ho gran paura,
a trasmetter non riesco.

GORO
con enfasi, indicando Yamadori
Ville, servi, oro,
ad Omara un palazzo principesco.

BUTTERFLY
con serietà
Già legata è la mia fede...

GORO e YAMADORI
a Sharpless
Maritata ancor si crede.

BUTTERFLY
alzando di scatto
Non mi credo, sono, sono!

GORO
Ma la legge...

BUTTERFLY
Io non la so.

GORO
...per la moglie, l'abbandono al divorzio equiparò

BUTTERFLY
La legge giapponese
non già del mio paese.

GORO
Quale?

BUTTERFLY
Gli Stati Uniti

SHARPLESS
fra sè
Oh, l'infelice!

BUTTERFLY
nervosissima, accalorandosi
Si sa che aprir la porta
e la moglie cacciar per la più corta
qui divorziar si dice.
Ma in America questo non si può
a Sharpless
Vero?

SHARPLESS
imbarazzato
Vero... Però...

BUTTERFLY
lo interrompe rivolgendosi a Yamadori ed a Goro trionfante
Là un bravo giudice serio, impettito
dice al marito:
"Lei vuol andarsene? Sentiam perché"
"Sono seccato del coniugato!"
E il magistrato:
comicamente
"Ah, mascalzone, presto in prigione!"
per troncare il discorso ordina a Suzuki
Suzuki, il thè.
Butterfly va presso Suzuki che à già preparato il thè, e lo versa nelle tazze.

YAMADORI
sottovoce a Sharpless
Udiste?

SHARPLESS
sottovoce
Mi rattrista una sì piena cecità

GORO
sottovoce a Sharpless e Yamadori
Segnalata è già la nave di Pinkerton.

YAMADORI
disperato
Quand'essa lo riveda...

SHARPLESS
sottovoce ai due
Egli non vuol mostratsi.
Io venni appunto per levarla d'inganno...
vedendo che Butterfly, seguita da Suzuki, si avvicina per offrire il thè, tronca il discorso.

BUTTERFLY
offrendo il thè a Sharpless
Vostra Grazia permette?
apre il ventaglio e dietro a questo accenna ai due, ridendo
Che persone moleste!

Yamadori s'alza per andarsene

YAMADORI
sospirando
Addio. Vi lascio il cuor
pien di cordoglio: ma spero ancor...

BUTTERFLY
Padrone.
Yamadori s'avvia per uscire, poi torna indietro presso Butterfly.

YAMADORI
Ah! se voleste...

BUTTERFLY
Il guaio è che non voglio...



|新しいページ|検索|ページ一覧|RSS|@ウィキご利用ガイド | 管理者にお問合せ
|ログイン|